Seminario Trani

Il modello telematico, seppur all’apparenza complesso e di difficile impatto, presenta una serie di vantaggi per chi predispone le dichiarazioni di successione, primo fra tutti il non doversi recare presso l’Agenzia delle Entrate per la registrazione cartacea, riducendo, inoltre, al minimo il margine di errore legato alla compilazione e al calcolo delle imposte da versare (che avviene automaticamente). Un grande passo avanti che vede coinvolti i professionisti e i loro ausiliari, l’Agenzia delle Entrate e gli Istituti di credito: una sorta di sinergia, collaborazione e controlli incrociati. Interfacciarsi con il modello telematico inizialmente non sarà semplice, come non lo è mai per tutte le novità, ma una volta utilizzato (obbligatoriamente a partire dal primo gennaio 2019) se ne apprezzeranno i vantaggi connessi e conseguenti.

ISCRIZIONE

(clicca qui)